Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Sistema Archivistico Nazionale
 
 IL PATRIMONIO ARCHIVISTICO - SCHEDA visualizza XML
 
 
Area dell'identificazione
livello
fondo
codice identificativo
IT-ASBO-00002204
 
denominazione
AMMINISTRAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL'ALTA PADUSA
 
estremi cronologici
1797 - 1798 giugno 30
 
consistenza
7 registri
61 buste
 
storia istituzionale/amministrativa, nota biografica
In base alla distrettuazione amministrativa del 3 nov. 1797 (Raccolta dei bandi, notificazioni, editti etc., pubblicati in Bologna dopo l'unione della Cispadana alla repubblica Cisalpina, Bologna, Sassi, t. VI, p. 66) veniva istituito il dipartimento dell'Alta Padusa con capoluogo Cento. Dopo una prima suddivisione del territorio del dipartimento disposta con legge della Repubblica Cisalpina del 14 nov. 1797 (Ibid., t. VIII, p. 67), con successiva legge 23 mag. 1798 (Ibid., t. XVIII. p. 57) esso veniva ridefinito comprendendo i comuni di Cento, Finale (Finale Emilia), S. Giovanni in Persiceto, S. Pietro in Casale, Pieve (Pieve di Cento), Crevalcore, S. Felice (S. Felice sul Panaro). A seguito della riorganizzazione complessiva decretata con legge 5 set. 1798 (Raccolta delle leggi, editti, proclami, pubblicati in Bologna dopo la nuova costituzione ..., Bologna, Sassi, t. I, p. 69), il dipartimento dell'Alta Padusa veniva soppresso e il territorio compreso entro i confini del dipartimento del Reno. In una ulteriore distrettuazione la denominazione di Alta Padusa era attibuita ad uno dei distretti del Dipartimento del Reno (Ibid., t. V, p. 22).
 
Area delle informazioni sul contesto di provenienza
soggetto produttore: ente
Amministrazione del dipartimento dell'Alta Padusa
 
modalità di acquisizione
Versamento. Data di acquisizione: 7.5.1880
 
Area delle informazioni relative al contenuto e alla struttura
ambiti e contenuti
Le unitą archivistiche, a seguito di riordinamento, hanno una numerazione moderna da 1 a 68.
 
stato della documentazione
criteri di ordinamento
Riordinato nel 1984
 
Area delle informazioni relative alle condizioni di accesso e utilizzazione
inventari presenti in sala di studio
numero 171, sezione III a cura di G. Belletti, 1984
 
Area della compilazione
note sulla compilazione
Descrizione compilata sulla base del "Manuale per i rilevatori" del progetto "Anagrafe informatizzata degli archivi italiani" (Roma, 1994) e delle istruzioni dell'Archivio di Stato di Bologna per la rilevazione dei dati. Revisionata con riferimento alla seconda edizione di ISAD(G): "General International Standard Archival Description" (trad. it. pubblicata in «Rassegna degli Archivi di Stato», LXIII, 1, 2003)
 
funzionario responsabile
Carmela Binchi, Ingrid Germani, Diana Tura
 
operazioni effettuate
compilazione  Patrizia Luciani  1995-1998 
revisione  Enrica Coser  2000 
ultima modifica  Valentina Gabusi  29/04/2021 
 
 
 
  IL PATRIMONIO
L'Archivio di Stato di Bologna
I fondi in ordine storico-cronologico e per tipologia
I fondi in ordine alfabetico
La ricerca per parole e per data
  GLI STRUMENTI
Le immagini
La struttura
  IL SISTEMA INFORMATIVO
Documenti sul sistema informativo
Responsabilità scientifica
Immagini disponibili
Risorse web disponibili
Interoperabilitą tra ASBO e SIAS
Notiziario
Link ad altri sistemi informativi