Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Sistema Archivistico Nazionale
 
 IL PATRIMONIO ARCHIVISTICO - SCHEDA visualizza XML
 
 
Area dell'identificazione
livello
subfondo
codice identificativo
IT-ASBO-00008796
 
denominazione
Archivio generale
 
estremi cronologici
1859 - 1903
 
consistenza
151 registri
657 buste
 
Area delle informazioni sul contesto di provenienza
storia archivistica
Per un primo periodo che va dal 1859 al 1887 l'archivio generale risulta ordinato cronologicamente per singoli anni, all'interno dei quali la documentazione è organizzata sulla base di un titolario costituito da ventisei voci principali (la cui denominazione non è sempre nota) e articolato su due livelli.
La circolare della Direzione generale di pubblica sicurezza del Ministero dell'interno del 16 settembre 1887, n. 9048 relativa agli archivi dei servizi di pubblica sicurezza introdusse un nuovo titolario. Questo secondo piano di classificazione appare, rispetto al precedente, ridotto (sole venti voci principali) e semplificato (un solo livello), ma significativamente arricchito di una categoria prima non compresa, quella relativa alle statistiche. Inoltre, fuori dalle partizioni individuate, l'inventario dell'archivio generale registra la presenza di un consistente "casellario generale", descritto in coda alla documentazione classificata e dedicato alla raccolta sistematica di informazioni su tutti coloro i quali fossero entrati in rapporto con gli uffici di pubblici sicurezza.
Dal 1888 e fino al 1899 le carte, classificate sulla base delle materie comprese nel nuovo titolario, non sono più suddivise per singolo anno ma aggregate in fascc. che coprono l'interno arco cronologico 1888-1899.
Infine, dal 1900 e fino al 1903 la suddivisione torna a essere per singolo anno, organizzata sempre sulla base del titolario adottato nel decennio precedente.
Un nuovo titolario di classificazione degli atti degli archivi di pubblica sicurezza fu stabilito con le istruzioni ministeriali del 1° giugno 1903 n. 9048-1. Sfortunatamente l'Archivio di Stato di Bologna non ha finora ricevuto il versamento della documentazione relativa al periodo successivo.
 
stato della documentazione
criteri di ordinamento
Riordinato
 
Area delle informazioni relative alle condizioni di accesso e utilizzazione
inventari presenti in sala di studio
IV/306 a cura di M. L. Xerri
 
Area della compilazione
note sulla compilazione
Descrizione compilata sulla base del "Manuale per i rilevatori" del progetto "Anagrafe informatizzata degli archivi italiani" (Roma, 1994) e delle istruzioni dell'Archivio di Stato di Bologna per la rilevazione dei dati. Revisionata con riferimento alla seconda edizione di ISAD(G): "General International Standard Archival Description" (trad. it. pubblicata in «Rassegna degli Archivi di Stato», LXIII, 1, 2003)
 
funzionario responsabile
Carmela Binchi, Ingrid Germani, Diana Tura
 
operazioni effettuate
compilazione  Antonella Campanini  1995-1998 
revisione  Antonella Campanini  2000 
ultima modifica  Valentina Gabusi  04/06/2021 
 
 
 
  IL PATRIMONIO
L'Archivio di Stato di Bologna
I fondi in ordine storico-cronologico e per tipologia
I fondi in ordine alfabetico
La ricerca per parole e per data
  GLI STRUMENTI
Le immagini
La struttura
  IL SISTEMA INFORMATIVO
Documenti sul sistema informativo
Responsabilità scientifica
Immagini disponibili
Risorse web disponibili
Interoperabilità tra ASBO e SIAS
Notiziario
Link ad altri sistemi informativi